Il controllo del grado zuccherino - I MAGREDI - Vini friulani - Wine shop

Il controllo del grado zuccherino

TERMUn importante controllo, il primo ad essere effettuato sul mosto, è quello che consente di stabilire la percentuale zuccherina del mosto stesso. Lo si fa con un semplice strumento – il densimetro – che, come dice il suo nome, misura la densità del liquido, che è tanto maggiore quanto più è elevato il contenuto di zucchero. La densità, però, può variare con la temperatura: si considera allora valida la misurazione fatta sul mosto a 15 °C, ma questa condizione, ovviamente, non sempre può verificarsi, per cui al densimetro è accoppiato un termometro e ciò consente, conosciuta la percentuale zuccherina alla temperatura reale, di rapportarla al valore di 15 °C. I densimetri possono fornire anche direttamente la percentuale zuccherina in volume o in peso, cioè riferita all’ettolitro o al quintale. In alcune zone si usa il mostimetro Babo, che indica i chilogrammi di zucchero per quintale. Dalla gradazione zuccherina è possibile valutare approssimativamente quale sarà la gradazione alcolica del futuro vino, moltiplicando il relativo dato per 0,6, o, per 0,66 se si è impiegato il mostimetro Babo.

Questo elemento è stato inserito in Uomo. Aggiungilo ai segnalibri.